Casa di Marina

“AD UN FAMOSO ARCHITETTO FU CHIESTO UNA VOLTA PERCHE’ NON PREVEDESSE MAI
NEI SUOI PROGETTI I SENTIERI PER I PASSANTI, SI TRATTASSE DI COMPLESSI RESIDENZIALI
O DI GIARDINI PUBBLICI. EGLI RISPOSE CHE LI AVREBBERO TRACCIATI LE PERSONE
CON IL LORO PASSAGGIO, SCEGLIENDO QUELLI PIU’ COMODI E CONFACENTI AL LUOGO,
IN SEGUITO LUI NON AVREBBE FATTO ALTRO CHE LASTRICARLI”

Premessa

Il Progetto “La Casa di Marina” nasce dal nostro incontro con Marina Sartini.

Dal 1986 e sino al 1996, abbiamo camminato insieme e condiviso il non sempre facile mondo della cooperazione sociale e da quando Marina ci ha lasciato è spettato a noi il compito di continuare a percorrere il sentiero che ha tracciato nel suo passaggio affinché le persone, e sempre più numerose, possano lasciare ad altri un sentiero lastricato.

Da questo forte stimolo ha preso avvio il Progetto “La Casa di Marina” che a partire da un luogo: la nuova sede della Cooperativa L’Arca Laboratorio Scuola in costruzione a Cardano al Campo in Via Dell’Ongaro, si apre al territorio con un’offerta diversificata di servizi che hanno in comune l’obiettivo di rispondere a bisogni che ne emergono, che vengono raccolti e si incontrano con  l’Ente Pubblico e realtà del privato sociale.

Sintesi del Progetto

Obiettivo generale

  • Creare una Fondazione Onlus quale strumento di garanzia e trasparenza, finalizzata ad acquisire la proprietà immobiliare della sede della Cooperativa ed essere garante della destinazione d’uso dell’immobile, della continuità dei servizi che si andranno a realizzare e non ultima, della gestione raccolta fondi e loro utilizzo
  • Creare un luogo ove “trovino casa” risorse culturali, economiche e imprenditoriali che condividono l’interesse verso uno sviluppo della società che coniughi Pubblico,  Privato Sociale, attenzioni alle fasce deboli e sostenibilità del proprio essere.

Obiettivi specifici

  • Estendere  l’offerta di servizi sanitari, socio-sanitari, socio-assistenziali e di inserimento lavorativo a favore di persone svantaggiate;
  • Creare sinergie tra i servizi sia privati che pubblici;
  • Offrire servizi di supporto e miglioramento gestionale ed organizzativo alle imprese sociali;
  • Promuovere innovazione all’interno dell’economia sociale in Provincia di Varese;
  • Promuovere, presso la cittadinanza allargata, elementi culturali quali l’economia sociale, l’economia sostenibile, la solidarietà, la coesione sociale, lo sviluppo di comunità.


Leggi la brochure